Isola Capo Rizzuto: Pullano, Mendoza, Martinez, Cistaro (38’st Savoia), Astorino, Germinio, Artese, Mirabelli, Palmeri (31’st Aprigliano), Policastrese, Di Micco. All. Marsala

Sangiovannese: Castiello, Di Natale, Russo (20’pt Orlando), Vellutino, Mazza, Petrosino, Amato, Tufano (42’st Spagliola), Lovriso (34’st Sabbatino), De Marino, Giorgio. All. Capparelli

Marcatori: 10’pt Di Micco, 43’pt Palmeri, 16’st Giorgio (RS)

Arbitro: Vogliacco di Bari (Contini di Matera e Dell’Orco di Policoro)

 

ISOLA CAPO RIZZUTO. Domina nettamente l’Isola Capo Rizzuto nella gara d’andata dei quarti di finale della fase nazionale del campionato Juniores, nonostante i 21 tiri contro 4, però, la gara termine “solo” 2-1 per la giovane formazione di Marsala. Un risultato che permette ai napoletani di rimanere ancora in corsa per la qualificazione, che si deciderà Sabato 27 Maggio a Baronissi, in provincia di Salerno. Si giocherà su campo neutro a causa delle tre giornate di squalifiche inflitte al campo sportivo “Vallefuoco” di Mugnano, un campo neutro che dista solo 70 chilometri dalla da Napoli e 400 da Isola Capo Rizzuto. In questa primo match l’Isola si mostra nettamente superiore all’avversario, già da primi minuti la squadra di casa si catapulta in avanti alla ricerca del vantaggio. Il gol che sblocca la gara arriva al 10’: Cistaro lancia Di Micco sull’out sinistra, l’esterno napoletano si accentra e fredda i suoi concittadini. L’Isola capisce che il momento di affondare e intensifica ancora di più la fase offensiva, Policastrese ci prova due volte, prima trova la risposta del portiere su un perfetto assist di Artese e poi è il palo a dirgli no. I campani faticano ad uscire dalla propria metà campo, Germinio e Astorino dietro fanno buona guardia. Al 37’ Mendoza sfiora il gollazzo dalla distanza, palla che accarezza l’incrocio dei pali. Nel finale di tempo arrivato il meritato raddoppio: Di Micco conquista palla e la da al centro per Policastrese, il numero 10 giallorossa, sempre più protagonista di questa squadra, imbecca Palmeri sulla destra, l’attaccante siciliano stoppa e calcia un perfetto sinistro a giro, Castiello è battuto per la seconda volta. 2-0 e tutti negli spogliatoi. Nella ripresa l’Isola entra con la stessa foga della prima frazione e continua ad attaccare, sbilanciandosi un po’ troppo: al 14’ Artese con un preciso diagonale va vicinissimo al 3-0 ma trova la grande risposta di Castiello. Poco dopo la Sangiovannese accorcia approfittando di una distrazione difensiva: De Marino calcia a botta sicura da pochi passi ma trova la grande risposta di Pullano, la sfera finisce, però, sui piedi di Giorgio che calcia nuovamente in porta con forza e trova il gol. A questo punto la partita s’innervosisce un po’, causa anche alcune decisione arbitrali abbastanza discutibili, i campani tentano di perdere tempo e cercano soprattutto di evitare il terzo gol dell’Isola che viene sfiorato in paio di occasioni, clamoroso soprattutto l’errore di Aprigliano da pochi passi che colpisce male la palla. Finisce 2-1, Sabato a Baronissi il ritorno.