Dopo il meritato, e sudato, passaggio del turno contro i campani della Rinascita Sangiovannese, l’Isola Capo Rizzuto di mister Dario Marsala è pronta a scendere in campo per difendere l’imbattibilitá in campo nazionale.  Quattro partite e quattro vittorie fino a questo momento che sonovalse lo storico accesso in Semifinali, battendo così il record della stagione precedente, quando i giallorossi si erano fermati ai Quarti contro l’Audace Cerignola. Per l’Isola ci sarà ora un avversario blasonato, la storica società giovanile del Tor di Quinto. Fondata nel 1946, in una zona di estrema periferia della capitale tra Ponte Milvio e Tor di Quinto, dalla sezione rionale del Partito Comunista Italiano, che decise di fondare una società sportiva di calcio per buttare alle spalle un triste passato di guerra e ricominciare a vivere partendo proprio dai ragazzi e dai bambini che sono e rappresentano da sempre la speranza per il futuro. L’artefice principale della fondazione fu Vittorio Testa, ex bandiera della Lazio di Silvio Piola. In oltre 70 anni di attività la scuola calcio della periferia della capitale é diventanta una delle più belle realtà calcistiche giovanili, regionali e nazionali. Cinque volte Campione D’Italia Juniores, ultima nel 2010, tanti altri titoli anche nelle altre categorie e decine di giovani lanciati nel mondo del calcio che hanno poi raggiunto la massima serie: gli storici Stefano Desideri e Tonino Tempestilli; poi ancora Luca Antei, Simone Sini, Paolo Frascatore, Gianluca Freddi, Lamberto Zauli e Ferdinando Sforzini, tutti cresciuti nel Tor Quinto e arrivati in Serie A, ma anche Stefano Napoleoni, attaccante giramondo che oggi milita nella massima serie turca e, sopratrutto, il pluri campione d’Italia, campione d’Europa e campione del mondo Marco Materazzi. Indubbiamente il calciatore più rappresentativo della storia del club. Oggi la formazione Juniores è guidata dal giovanissimo Lorenzo Basili e ha come obiettivo la vittoria dello scudetto, compe pubblicamente dichiarato dallo stesso tecnico. Nella finale regionale hanno battuto i campioni nazionali in carica della Vigor Perconti, 0-0 nei tempi regolamentari e vittoria ai calci di rigore. Alla fase nazionale hanno poi avuto la meglio sui sardi della Polisportiva Ferrini e sugli abruzzesi del Renato Curi Angolana, vincendo in entrambe le occsioni in casa e in trasferta. Ora l’Isola Capo Rizzuto, un avversario che sta sorprendendo e che ha tutta l’intenzione di continuare a farlo. La squadra di Marsala ha mostrato già in altre occasioni di essere una grande squadra e diversi di questi elementi sono stati grandi protagonisti della vittoria del campionato di Eccellenza della prima squadra. La formazione giallorossa è arrivata nella capitale oggi intorno alle 17.30, subito dopo i ragazzi sono scesi in campo per la rifinitura. La gara di andata si disputerà a Roma, campo “P. e V. Testa”, mercoledì alle ore 16.00; mercoledi prossimo il ritorno a Isola.

L’evento, come di consueto, sarà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook della Polisportiva Isola Capo Rizzuto.